Suggerimenti per la casa

I topi spariscono dalla casa una volta per tutte, per non tornare mai più. Vedrete cosa ho fatto a quelle puttane

222views

Potete prendervi cura di una casa vecchia quanto volete, ma ogni tanto un topo troverà comunque il modo di mettere le mani su un’invitante scorta di cibo. Naturalmente, potete controllare i topi nel modo classico e prendere un gatto, ma se non volete un gatto o ne avete già uno ma non vi “piacciono” i topi, continuate a leggere per altri modi di affrontare gli sgraditi roditori.

I buoni vecchi metodi provati e testati

Quando dovete sbarazzarvi dei topi, avete molte opzioni classiche. Come abbiamo detto, un gatto vi aiuterà. E non un gatto qualsiasi. Se in casa c’è un cane, anche il suo odore spesso scoraggia i topi. Ma la cosa di gran lunga più sicura è una trappola. E qualcosa di buono nella trappola, come noci, formaggio, salame, cioccolato o farina d’avena. Anche le stazioni di disinfestazione, gli spaventapasseri e i repellenti per topi sono molto diffusi. Spesso si usa anche il veleno per topi.

Metodi innovativi: gesso e oli essenziali

Mescolare il gesso con la farina d’avena e spargere in piccole ciotole sulle aree incriminate. Dopo un po’, il gesso inizia a espandersi nell’addome del topo, uccidendolo.

Se non avete lo stomaco per metodi così drastici, potete provare a respingere i topi con i profumi che odiano. Tra questi ci sono la menta e i chiodi di garofano. Potete coltivare la menta in un vaso e spargere chiodi di garofano essiccati in ciotole nelle aree critiche. Spesso, tuttavia, è sufficiente un “semplice” olio essenziale di menta piperita o di chiodi di garofano. Applicatelo su boccioli di cotone e spargeteli nei punti in cui è più probabile che i topi si muovano.

Come smaltire un topo morto?

Nella migliore delle ipotesi, i topi evitano le nostre case per precauzione, ma se ne catturate uno in una trappola, continuate a leggere per scoprire come sbarazzarvene in modo sicuro.

  1. Indossare guanti di gomma
  2. Immergere la trappola e il roditore in un secchio con acqua e disinfettante per 5 minuti.
  3. Sopra il sacchetto di plastica, sganciare la trappola e lasciare che il topo cada direttamente nel sacchetto.
  4. Sciacquare accuratamente la trappola con acqua per eliminare l’odore del disinfettante e lasciarla asciugare.
  5. Togliere i guanti in modo da non toccarli dall’esterno.
  6. Lavarsi le mani con acqua calda e sapone.

Come eliminare gli escrementi e l’urina dei topi

Se i topi hanno lasciato dei “regali”, è necessario eliminare anche quelli. Gli escrementi dei topi sono piuttosto pericolosi e possono trasmettere alcune delle malattie più rare e meno conosciute, sia respirando aria contaminata sia entrando in contatto diretto con gli escrementi o l’urina, ad esempio toccandosi accidentalmente gli occhi, il naso o le labbra dopo averli puliti.

  1. Ventilare.
  2. Indossare un cappuccio e guanti di gomma.
  3. Spruzzare le feci di topo con un disinfettante e lasciare agire per 5 minuti.
  4. Asciugare il tutto con carta assorbente e smaltire in un sacchetto di plastica.
  5. Pulire l’area con una spugna su cui è stato riapplicato il disinfettante. Gettare la spugna subito dopo l’uso.
  6. Rimuovere i guanti in modo da non toccarne l’esterno e gettarli.
  7. Lavarsi le mani con acqua calda e sapone.

Foto: Shutterstock

Leave a Response

Maja
Mi chiamo Maja e voglio condividere con voi la mia esperienza e le mie conoscenze su utili consigli per la casa e trucchi per la vita quotidiana. Fin dall'infanzia sono stata affascinata dai vari modi di semplificare le attività quotidiane e ho costantemente sperimentato modi per ottimizzare le faccende domestiche. Lavorando in diversi ambiti della vita, ho affrontato molti problemi quotidiani, ho trovato soluzioni efficaci e ho reso la mia vita più semplice e comoda.